Un Bombarolo

There is nothing, nowhere, neither on earth nor in heavens, that can make the true untrue or the untrue true. (Bartolomeo Vanzetti)

Amo le donne.

Ieri era la festa della donna. Ho letto due cose, al riguardo, molto diverse tra loro, ma entrambe interessanti. D’altronde, Geppy Cucciari e @Spora sono due persone interessanti, e tanto.

Uomini e donne non sono uguali. Se fossimo uguali, ci capiremmo. Il problema non è la diversità, però. La diversità è ricchezza. La diversità è progresso. Nel mio ambiente lavorativo, c’è in media una donna ogni cinque uomini. Sono convinto che, nei gruppi di lavoro dove c’è un certo equilibrio, tra uomini e donne, i risultati si ottengono meglio che dove siamo tutti uomini. Non so perché, è qualcosa che si vede e si tocca. Nel mio ambiente, però, la maggior parte di chi è arrivato in alto in carriera è un uomo. Ci sono tanti motivi, le donne sono meno, in passato erano meno ancora, è un tipo di lavoro che porta via un mare di tempo ed è difficile da conciliare con una famiglia.

Ecco, una famiglia. Potersi fare una famiglia dovrebbe essere un diritto per le persone. A noi chiedono flessibilità, disponibilità a trasferirci da una città all’altra, disponibilità a fare trasferte, orari elastici (ma si allungano solo, non si accorciano mai), fine settimana di lavoro. In compenso, abbiamo poche strutture che aiutino chi ha figli piccoli, regalie alle famiglie al posto di aiuti fiscali seri, necessità di fare affidamento sui nonni. O sulle donne. Finché la società non metterà le coppie in condizioni di lavorare entrambi e costruire una famiglia con facilità, le prime a farne le spese saranno le donne, che per motivi sociali, storici, quello che volete, saranno le prime a rinunciare a qualcosa per la famiglia.

PRIMA viene l’inadeguatezza della società, POI la mentalità della gente. La mentalità della gente cambia con il tempo, e già si vede la differenza tra chi sta andando in pensione e chi viene assunto adesso. La società è inadeguata e non si vede prospettiva di miglioramento.

Io amo le donne. Mi piace essere circondato da donne. Adoro lavorare con le donne, soprattutto: lì quelle differenze sono davvero un valore aggiunto. Come è un valore aggiunto mettere insieme persone che vengono da posti diversi, che hanno esperienze diverse, che hanno idee diverse. Non piangerei, se il mio capo fosse una donna. Piangerei se fosse una donne a causa di qualche quota rosa. Piangerei anche se fosse un uomo incapace messo lì al posto di una donna capace.

Forse il problema è che continuiamo a chiederci se l’Amministratore Delegato sia un uomo o una donna, invece di chiederci se sa fare il suo lavoro o no.

Annunci

3 risposte a “Amo le donne.

  1. Sporapora 9 marzo 2012 alle 17:32

    🙂 Bella scoperta la Geppy, grazie!

  2. Pingback:Tipi di donne. « Un Bombarolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: